Come allenare la memoria dei bambini

Scopriamo come allenare la memoria dei bambini attraverso alcuni suggerimenti e consigli utili per stimolarla in modo equilibrato.

da , il

    Come allenare la memoria dei bambini? Tutti noi sappiamo quanto sia importante mantenere allenata la memoria. Sebbene si tenda a perderla con l’avanzare dell’età, è importante allenarla già nell’infanzia ricorrendo ad esercizi appositi. E questo vale sia per i bambini che hanno, per natura, una buona memoria, che per quelli meno dotati. Ecco allora alcuni suggerimenti ad hoc.

    Riposare correttamente

    Il riposo si rivela fondamentale per migliorare la memoria dei bambini. Per questo è importante farli dormire un numero di ore adeguato, minimo 8, e possibilmente farli riposare nel pomeriggio per qualche ora.

    Esercitare la memoria con il gioco

    Esistono giochi appositamente concepiti per allenare la memoria dei bambini. Pensiamo per esempio alle carte di memoria o ai giochi di comandi, ma si può benissimo improvvisare qualcosa, per esempio una caccia ai dettagli di una foto, che andranno poi riprodotti su un foglio.

    Fare una colazione sana

    Cosa c’entra la colazione con la memoria dei bambini? Ebbene, secondo alcune ricerche i bambini che fanno colazione sono più avvantaggiati rispetto agli altri poiché tendono a richiamare informazioni alla memoria più velocemente. Idem per le capacità di concentrazione. Ma perché la colazione sia davvero sana è indispensabile privilegiare prodotti non raffinati, per esempio frutta in quantità, latte, biscotti integrali, fette biscottate con marmellata.

    Insegnare ai bambini a meditare

    La meditazione aiuta adulti e bambini a imparare l’arte della concentrazione, rivelandosi utile fin dall’infanzia anche dal punto di vista mnemonico. Sebbene non tutte le tecniche siano adatte ai bambini, si può iniziare con qualche piccolo esercizio teso a focalizzare la loro attenzione su qualcosa.

    Mangiare alimenti che stimolino la memoria

    Esistono alcuni alimenti ideali per stimolare le memoria: tra questi si annoverano noci, broccoli, pomodori, alcune spezie come la curcuma, e ancora agrumi, frutti di bosco e uova. Cibi che dovrebbero far parte, quindi, della dieta quotidiana, alternati a pranzo e cena in modo equilibrato.

    Bere parecchio

    Ebbene sì, anche l’acqua è amica della memoria. Secondo alcune ricerche una leggera disidratazione determina una diminuzione delle capacità cerebrali e di apprendimento. Quindi attenzione, fate in modo che i vostri bambini siano sempre dissetati.