Cercare una gravidanza, i consigli

da , il

    E’ tanto che state pensando di avere un bambino, però non vi siete ancora organizzate. L’orologio biologico fa tic-tac, vi pressa, ma tra il lavoro e la casa vi sembra che la vostra vita non sia pronta per accogliere un’altra persona. Non è vero. Ci sono delle piccole modifiche da fare. Eccovi qualche consiglio perché la cicogna passi anche da voi.

    Se state prendendo la pillola, la prima cosa da fare (con tutto quello che ne consegue per chi ne fa un uso terapeutico) è smettere. Se avete l’aspirale, inutile dirlo, ma va levata. I medici consigliano di aspettare almeno due cicli prima del concepimento. Fate un controllo dal vostro ginecologo e parlatene con lui. Poi altra cosa dolorosa, per molte signore, evitare di fumare o ridurre quanto possibile: i bambini nati da genitori fumatori hanno più possibilità di contrarre infezioni respiratorie. Regola questa che vale anche per i padri, perché il fumo passivo è ugualmente nocivo.

    Vino, cocktail, bevande alcoliche di ogni genere. Ho conosciuto mamme che in gravidanza bevevano di tutto sostenendo che non c’era alcuna controindicazione, che il problema è solo durante l’allattamento. Falso. L’abuso è dannoso, causa ritardi mentali, malformazioni, ecc. Nulla vi nega di fare un brindisi o di concedervi un bicchiere ogni pasto, ma non esagerate.

    E’ fondamentale che il vostro corpo sia pronto per accogliere un bambino, quindi va depurato da tutte quelle cattive abitudini e dagli stravizi cui siete solite obbligarlo. Fate anche una serie di esami del sangue per verificare che sia tutto sotto controllo e che l’uso prolungato della pillola non via abbia lasciato qualche problema.

    Per quanto riguarda l’uso di altri farmaci, anche qui è il caso di un consulto medico. In gravidanza bisognerebbe evitare si assumere qualsiasi cosa, ma anche prima di concepire sarebbe opportuno non esagerare. Certi farmaci sono smaltiti dal nostro corpo in massimo 48ore, se state però facendo delle cure particolari magari possono esserci tempi diversi e problematiche da non sottovalutare.

    Vita sana significa alimentazione sana e un po’ di sport. Nel primo caso cercate di variare il più possibile introducendo frutta e verdura, alimenti ricchi di calcio, ferro e vitamine. Ne avevamo già parlato in occasione dei disturbi alla tiroide. La mancanza di queste sostanze può creare (nel primo trimestre) l’insorgere di malformazioni del sistema nervoso. Mentre alcuni studi hanno verificato che la vitamina B6, B12 e lo zinco prevengono il labbro leporino e i difetti cardiaci e scheletrici. Usate quindi degli integratori se non riuscite proprio con il cibo. Per quanto riguarda lo sport, continuate a muovervi, soprattutto esercizio aerobico.

    Foto tratte da

    annegeddes.com