Carnevale 2010: arrivano le filastrocche delle mascherine

da , il

    Ed eccoci di nuovo con il nostro ultimo appuntamento con le filastrocche di Carnevale. Ormai mancano pochissime ore a questa festa amatissima dai bambini ma non solo. Avete già imparato tutte le filastrocche che vi abbiamo proposto? Bene adesso è venuto il momento delle ultime due: i vostri bambini saranno già molto eccitati per la festa che li attende e a noi non resta che augurarvi una splendida giornata e ricordarvi che: a Carnevale ogni scherzo vale!

    Il gioco dei se

    di Gianni Rodari

    Se comandasse Arlecchino

    il cielo sai come lo vuole?

    A toppe di cento colori

    cucite con un raggio di sole.

    Se Gianduia diventasse

    ministro dello Stato,

    farebbe le case di zucchero

    con le porte di cioccolato.

    Se comandasse Pulcinella

    la legge sarebbe questa:

    a chi ha brutti pensieri

    sia data una nuova testa.

    I burattini

    Son di legno, son piccini,

    colorati i vestitini;

    sempre buoni e obbedienti,

    svegli, allegri e sorridenti:

    son delizia dei bambini.

    che invenzione i burattini!

    Quando alcun non li molesta,

    dormon tutti in una cesta:

    se ne stanno in compagnia

    tutti, in pace ed armonia,

    come tanti fratellini.

    che gioia i burattini!

    Pulcinella ed Arlecchino,

    Stenterello e Meneghino,

    con Brighella e Pantalone,

    Colombina e Balanzone,

    fanno ridere i bambini.

    Viva, viva i burattini!