Cappellini per bambini fai da te: tante idee originali [FOTO]

da , il

    Cappellini per bambini fai da te. Più che una scelta di stile e di moda, una necessità, perché soprattutto d’estate quando complici le temperature elevate e il sole a picco la testa dei più piccoli merita un po’ di protezione extra. Protezione che, però, può essere efficace anche se arricchita con un po’ di buongusto e di stile, ovviamente. Ecco tante idee originali per evitare di accontentarsi dei cappellini già pronti disponibili in commercio.

    Ci sono tante possibilità, quando si tratta di confezionare un cappellino fai da te pensato ad hoc per i piccoli di casa. Se i più esperti dell’arte del bricolage e della realizzazione di accessori e capi hand made avranno solo l’imbarazzo della scelta, nei casi in cui la manualità scarseggia meglio optare per un buon compromesso. Cioè per la creazione non ex novo del cappellino, ma nella reinterpretazione di un cappellino già pronto. Allo scopo basta procurarsi un cappellino della misura e del modello giusto per il bimbo, preferibilmente semplice e di un colore neutro, a cui aggiungere dettagli e piccoli accessori fai da te. Alcuni esempi? Dei fiori di stoffa fai da te, realizzati con i ritagli di abiti vecchi, di fazzoletti da buttare o di nastri di diversi colori e dimensioni. I nastri sono perfetti anche per aggiungere una fascia, tutta da personalizzare, magari aggiungendo il nome ricamato o scritto con un pennarello apposito per il tessuto, al cappello.

    I più creativi, invece, che hanno dalla loro anche una buona dose di manualità, possono puntare sulla creazione di un copricapo fai da te più complesso. Il tutto, magari, partendo da un semplice pezzo di stoffa. Basta un ritaglio di tessuto di forma quadrata, per esempio, per ottenere una bandana da fissare con un bel fiocco sul retro e proteggere la testa del bimbo in modo originale. In questo caso, i passaggi da effettuare sono meno del previsto: dopo aver ritagliato la stoffa scelta a forma di quadrato, in base alle dimensioni della testa del piccolo destinatario del cappellino, non resta che piegare i due angoli fino a formare un triangolo, da ripiegare ulteriormente – utilizzando il bimbo come modello – fino a formare una bandana da fissare con un nodo o un fiocco all’estremità sul retro. Per rendere l’opera completa, basta cucire l’estremità annodata e il gioco è fatto. Giusto per non accontentarsi, si possono aggiungere, alle due estremità del copricapo fai da te, due piccole nappine o ciondoli del colore e della forma preferita.

    SCOPRI I CONSIGLI DI PREVENZIONE PER I BAMBINI AL MARE