Calza della Befana per bambini: vietato il carbone (per punizione)

da , il

    ricetta carbone dolce befana

    Alcuni bambini ricevono calze della Befana piene di carbone. È tradizione, infatti, regalare dolcetti se i piccoli sono stati buoni e pezzi di carbone a coloro che sono stati cattivi. Negli ultimi anni ovviamente si è sostituito quello originale, con quello dolce e commestibile. Una cosa è sicura: il messaggio viene ricevuto dai piccoli forte e chiaro ugualmente. Il pediatra Italo Farnetani boccia questa tradizione: “Al bando il carbone, per non parlare di aglio e cipolla: punizioni vietate per i più piccoli”.

    Inoltre, ha detto: “Se la congiuntura economica porterà a ridurre sorprese e dolcini, meglio limitarsi a un calzino ma non saltare l’appuntamento che per i bambini è una tradizione. Spazio dunque a cioccolato, ma anche noci, frutta dolce e altre leccornie”.

    I giorni scorsi vi abbiamo raccontato quali siano i dolci più adatti alla calza della befana, tenendo in considerazione il bambino non deve diventare obeso o fare il pieno di calorie e zuccheri se è già in sovrappeso. Mi raccomando se il piccolo non ha già aperto il contenuto questa mattina di rivedere alcuni dettagli, per la sua salute, ma anche per la sua serenità.

    Perché ci siamo soffermati sul concetto di punizione? I bambini, quando necessario devono essere sgridati, ma non è questa l’occasione giusta: mortificarli in un momento di gioia potrebbe minare la loro autostima. Infine, lunedì si torna tutti a scuola e i piccoli devono fare i compiti, ma mi raccomando non chiudeteli in casa per l’intero weekend. Godetevi in famiglia questo tempo libero, che poi non è abbastanza.