Beyoncè mamma, partorisce in un ospedale pubblico, ma con i bodyguard

da , il

    Beyoncè mamma comune

    Come saprete Beyoncè è da poco diventata mamma e subito, intorno alla nascita della piccola, si sono scatenate alcune polemiche perché pare che la famiglia Carter avesse perso in affitto tutto il reparto maternità. Ovviamente questo non è assolutamente vero, anche perché sarebbe stato impossibile far trasferire tutti gli altri degenti. Dalle dichiarazioni ufficiali del portavoce dell’ospedale, trapela che Beyoncè si è comportata come una mamma normale e la famiglia Carter ha cercato, per quanto possibile, di non arrecare disturbo agli altri degenti. Finalmente l’esempio di una star che non si è montata la testa…ma sarà vero?

    La mamma e il papà sono al settimo cielo per la nascita della piccola Ivy Blue Carter, venuta al mondo il sette gennaio scorso. Beyoncè ha partorito al Lenox Hill Hospital di New York, esattamente come le altre pazienti presenti.

    Il direttore esecutivo dell’ospedale, Frank Danza, ha voluto smentire tutte le voci circolate in questi ultimi giorni dicendo: “Lenox Hill Hospital è stato deliziato nel dare il benvenuto alla famiglia Carter per la nascita della loro primogenita nella serata di sabato scorso. Tuttavia siamo dispiaciuti dalla quantità di notizie inesatte circolate. Il fatto che la coppia avrebbe sborsato 1.3 milioni di dollari per affittare l’intero reparto maternità non risponde a verità. La famiglia è stata ospitata nella ‘executive suite’ dell’ospedale alla tariffa standard prevista”.

    Nessun privilegio dunque visto che “le nostre suite sono disponibili per tutti i pazienti che ne fanno richiesta, così come i servizi extra che ha scelto di avere la famiglia Carter. La famiglia aveva il proprio servizio d’ordine, tuttavia l’ospedale è sempre stato in pieno controllo in merito alla gestione della sicurezza”.

    La famiglia Carter e anche l’ospedale sono stati molto attenti per fare in modo che la degenza della paziente vip non arrecasse disturbo alle altre mamme presenti in quel momento.