Bambini sugli sci: le regole per la loro sicurezza

da , il

    trentino apertura pista

    Tutti in pista. I bambini saranno già emozionati per la prima neve e soprattutto perché finalmente possono indossare i loro sci. Per alcuni è la primissima esperienza, altri hanno già sperimentato. Si tratta di uno sport emozionante fatto davvero di tanti elementi: la gioia di stare all’aria aperta, la velocità e l’attività fisica. Come sempre ci sono delle regole di sicurezza che vanno assolutamente rispettate. Quali sono? Prima cosa un po’ di sano allenamento preparatorio, soprattutto per le gambe. Poi è necessario seguire un’alimentazione corretta e portare il casco. A sostenerlo è Armando Calzolari, responsabile di Medicina cardiorespiratoria e dello sport dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma. Ma vediamo nel dettaglio questi tre consigli.

    Lo sci deve essere un gioco, un divertimento, è perciò importante che l’istruttore conosca le caratteristiche di ciascun allievo. In caso di incidente è fondamentale, in attesa dei soccorsi, non toccare in alcun modo la persona infortunata”, spiega lo specialista.

    L’allenamento serve per rinforzare la muscolatura e avere un maggior controllo del mezzo, inoltre aiuta a evitare problemi articolari. La colazione, ricca e abbondante, mantiene caldi e dà la giusta energia per divertirsi sulle piste. Il pranzo, invece, deve essere leggero o sarà più difficile per i piccoli rientrare a casa senza difficoltà. Infine, il casco. È l’unico accessorio salvavita indispensabile.

    Ricordiamo poi che i bambini allergici sulla neve stanno benissimo ed è uno sport importante anche per i bimbi obesi: 300 calorie in meno per ogni ora sulle piste con gli sci ai piedi.