Bambini Rom esclusi da scuola: la protesta dei genitori

da , il

    bambini rom

    Bambini Rom esclusi da scuola. Succede nella nostra capitale, anche se il comune sostiene che il 50% dei piccoli frequenti regolarmente le lezioni. L’Associazione 21 luglio ha monitorato il percorso scolastico di un gruppo di minori Rom trasferiti dal campo Casilino 900 a via di Salone. È emerso che in questo caso per andare a scuola non è sufficiente averne voglia, ma anche avere la possibilità di salire a bordo dell’apposito bus. Il bus in questione è obbligato a fare un giro lunghissimo per portare i bimbi a scuola, che a loro volta devono sacrificare la prima ora e poi l’ultima per utilizzare il trasporto pubblico.

    Questo è quanto è emerso dalla ricerca “Linea 40. Lo scuolabus per soli bambini rom”. Dopo quanto è stato reso pubblico, l’Antenna Territoriale Anti-Discriminazione ha ritenuto necessario intervenire a fianco delle famiglie di alcuni dei bambini del campo di via Salone per avviare un’azione legale contro il Comune di Roma. Ora attendiamo di sapere che cosa succederà a questi piccoli che vogliono andare a scuola.