Bambini nati in primavera a rischio celiachia

da , il

    celiachia bambini nascita

    È abbastanza risaputo che i bambini nati in determinate stagioni dell’anno sono più sensibili al rischio allergia o all’asma. Secondo un nuovo studio, presentato alla prestigiosa conferenza Digestive Disease Week (DDW), la celiachia è più comune nei nati in primavera o in estate. Ricordiamo che si tratta di una pericolosa intolleranza alimentare al glutine. Per giungere a questa tesi, c’è stato uno studio che ha coinvolto ben 382 giovani pazienti con malattia celiaca confermata da una biopsia. Vediamo insieme che cosa hanno scoperto i medici.

    Dalla ricerca è emerso che la stagione della nascita avrebbe un ruolo, dal momento che normalmente i bimbi iniziano a mangiare biscottini, pappe e alimenti con glutine intorno ai 6 mesi di vita, cosa che per i piccini nati in primavera e in estate coincide con l’inizio della stagione fredda.

    Ovviamente è stato verificato il legame tra stagione e malattia. Sarà stato anche un caso ma dei 17 bimbi sotto i 15 anni il 57% era nato proprio in primavera o in estate (da marzo ad agosto), mentre i piccoli tra i 15 e i 19 anni non hanno mostrato segni evidenti di una correlazione.

    La celiachia, purtroppo, è una delle malattie autoimmuni più diffuse nell’infanzia e questo studio, secondo gli esperti, potrebbe portare a ripensare al momento migliore per introdurre i cereali e altri alimenti che contengono il glutine nella dieta dei neonati. Forse anche attendere e programmare uno svezzamento un po’ più specifico potrebbe essere un buon punto d’inizio.