Bambini mai nati: è stato creato il primo cimitero a Roma

da , il

    bambini mai nati

    Ci sono bambini mai nati, bambini che non hanno avuto il diritto di venire al mondo. Le motivazioni possono essere diverse e sicuramente non spetta a noi giudicare le scelte private delle persone. È però importante raccontare che a Roma è stato inaugurato da poco un nuovo cimitero, dedicato proprio a bimbi che hanno potuto vedere la luce a seguito d’interruzione di gravidanza (Ivg). È stato battezzato il “giardino degli angeli”.

    L’area adibita è all’interno del camposanto del Laurentino e comprende 600 metri quadri. Qui potranno essere sepolti quei bimbi che in realtà non sono mai venuti al mondo. Sveva Belviso, vicesindaco di Roma, ha dichiarato: “Questo progetto risponde alle richieste di chi vuole assicurare al proprio bambino non nato un luogo di sepoltura”.

    Ricordiamo che le interruzioni di gravidanza non sono solo volontarie. Purtroppo spesso la mamma può perdere il suo bimbo per complicanze, magari anche a gestazione inoltrata. Per fare in modo che il piccolo sia sepolto in questo posto deve essere fatta richiesta, altrimenti sarà smaltito esattamente con la procedura che l’ospedale applica normalmente.

    Non vuole essere una polemica contro la legge 194 sull’aborto, quanto un modo per consolare i genitori che non sono riusciti a portare a termine la loro gravidanza. Sono purtroppo tanti i bimbi che non sorrideranno mai o non avranno il piacere di scoprire questo mondo perché la vita è stata crudele.