Bambini: le sue prime vacanze da solo

da , il

    Ci vanno tutti i suoi amichetti e voi, anche se un po’ preoccupate avete detto di si. Sono tantissime la iniziative estive per i bambini organizzate da associazioni culturali, religiose e organizzazioni che si occupando di vacanze studio all’estero.

    Un po’ di ansia è normale: la prima volta che ci stacchiamo da nostro figlio per un periodo abbastanza lungo porta inevitabilmente paure e preoccupazioni. Cosa fare?

    Prima di tutto rivolgetevi ad associazioni già conosciute: molto spesso non le scuole stesse che mettono a disposizioni insegnanti per accompagnare i vostri i vostri figli nei loro soggiorni all’estero. Il fatto quindi che parta con un insegnante già conosciuto e con i suoi compagni di classe è già una garanzia.

    Avete paura che senta la vostra mancanza? E’ molto più facile in realtà che, coinvolto in mille attività divertenti, si dimentichi di telefonarvi ogni sera!

    Quando optate per queste soluzioni considerate anche l’importanza di certe esperienze per la sua crescita personale: vivere a stretto contatto con altri coetanei, soprattutto se è figlio unico, potrà essere un momento fondamentale ed entusiasmante.

    Tenetevi in contatto giornalmente per rassicurare i più sensibili ma anche per informarvi sempre sulle attività di ogni giorno. Per il vostro bambino sarà un’esperienza indimenticabile che vorrà poi ripetere ogni anno!