Bambini e parolacce: cosa fare e come comportarsi

da , il

    Bambini-e-parolacce-come-comportarsi

    Bambini e parolacce, un binomio molto comune! Un giorno all’improvviso vi pare di sentire un’esclamazione strana del vostro piccino: sì, non vi siete sbagliate, è proprio una parolaccia! Ma dove l’avrà sentita e soprattutto come fare affinchè perda l’abitudine? Solitamente è intorno ai due anni che i bimbi iniziano a ripetere tutto quello che sentono: così può capitare che un bambino più grande dica una parolaccia al parco giochi o all’asilo per essere subito imitato dal vostro piccolo, ovviamente in modo inconsapevole! La sorpresa per noi adulti non è certo piacevole, ma in questi casi come educare i bambini, cosa fare e come comportarsi?

    Dare il buon esempio

    Se il vostro bambino dice le parolacce non è il caso di allarmarsi, una reazione spropositata non farebbe che aumentare la sua voglia di ripeterle, se non altro per farci dispetto! Ciò succede più di frequente intorno ai due-tre anni di età, periodo cosiddetto dei “no”! In questa delicata fase di auto-affermazione riprendere i bambini maleducati con un atteggiamento eccessivamente rigido è controproducente, meglio adottare strategie educative indirette, iniziando per primi a dare il buon esempio! Vietare qualcosa che noi stessi facciamo è il peggiore degli insegnamenti, provoca infatti nel bimbo totale disorientamento. Senza contare che a quest’età i piccoli tendono ad assorbire tutto quel che sentono e che ci crediate o meno persino i neonati imparano le nostre parolacce!

    Evitare di ridere

    Se le parolacce nei bambini vengono pronunciate al di sotto dei 3 anni d’età è davvero difficile spiegar loro razionalmente perchè non dirle. Per evitare questa spiacevole abitudine è inutile metterli in castigo, meglio adottare alcune semplici strategie. Anzitutto non bisogna ridere! I bambini comprendono presto che le parolacce attirano l’attenzione, proprio per questo dovete mostrare indifferenza, mantenere la calma e non ironizzare.

    Essere decisi ma evitare i castighi

    Essere decisi è molto importante ma bisogna evitare i castighi per non innescare nei bimbi capricci e desiderio di sfida. Spiegate con fermezza quali parole non devono usare, ma in tutta tranquillità. I ragionamenti sui perchè e sui per come lasciateli invece ai bambini più grandi. Se le parolacce sono rivolte a voi mostratevi offesi, pian piano comprenderanno che dirle porta solo guai!