Bambini al mare: consigli di prevenzione

Alcuni consigli di prevenzione per vacanze sicure al mare in spiaggia in compagnia dei bambini, dei piccoli della famiglia alle prese con i primi bagni.

da , il

    Bambini mare precauzioni

    Bambini al mare, che divertimento, ma che paura per mamma e papà? Non sempre e non per forza. Certo, i neogenitori più ansiosi e apprensivi percepiranno ogni elemento della spiaggia, dalla sabbia al lettino, dall’ombrellone al mare stesso come un pericolo terrorizzante da cui proteggere il piccolo. Ma non è così: con alcuni consigli utili di prevenzione, la vacanza al mare, anche quando il bimbo è piccolo, può diventare un vero spasso.

    Sì alla cautela, no alla paura

    Bagno mare bambini

    Sì alla cautela, quando il bimbo è in un ambiente nuovo, aperto e potenzialmente esposto a una serie di rischi, ma no alla paura eccessiva e all’apprensione esagerata che rischiano di essere percepiti e mal somatizzati dal piccolo. In particolare, quando si tratta di fare il bagno nel mare, è bene aiutarlo e sostenerlo, sia con le proprie braccia sia dotandolo di supporti ad hoc, come braccioli o salvagente, ma senza esagerare. Né in un senso, né in un altro: il bambino ha bisogno di sperimentare e di provare progressivamente le gioie del bagno in mare; bisogna assecondarne tempi e modi, senza alcuni tipo di forzatura.

    Attenzione al sole

    Crema solare bambini mare

    Il pericolo più grande, quando si tratta di spiaggia e mare è sicuramente il sole. Il sole che allieta le giornate di vacanza, ma che senza le adeguate precauzioni rischia di trasformarsi in un vero nemico per la salute di tutta la famiglia. In particolare per i bimbi, che hanno una pelle molto sensibile all’aggressione dei raggi solari. Allo scopo, è bene evitare di stazionare in spiaggia tutto il giorno, scegliendo invece le ore meno calde della giornata, cioè le prime ore del mattino e le ultime del pomeriggio, trovando luoghi e attività alternative per le ore centrali quando i raggi solari sono più potenti. Da non dimenticare, inoltre, le protezioni più importanti, come il cappellino o la bandana per coprire la testa dei bambini e la crema solare con fattore protettivo elevato, meglio se con formulazione specifica per la pelle dei più piccoli.

    Supervisione e controllo

    Supervisione genitori mare

    Se è vero che apprensione eccessiva e iper controllo non servono, anzi sono deleteri, è altrettanto vero che un po’ di supervisione è d’obbligo quando ci sono dei bambini in spiaggia. Sì, perché soprattutto quando camminano o gattonano in autonomia, bastano pochi secondi di distrazione per farli arrivare da soli in acqua. Quindi, è fondamentale stare vicino al loro, mantenendo il contatto visivo e accompagnandoli in ogni escursione lontano dall’ombrellone. Quando sono i acqua, poi, se non si tratta di bambini grandicelli, che hanno superato gli 8 anni di età, è sempre meglio essere presenti, per evitare che si avventurino troppo a largo e altri rischi.

    SCOPRI LE REGOLE DI PREVENZIONE PER BAGNI SICURI AL MARE