Baby vip: i piccoli Beckham “snobbati” da prestigiosa scuola perché non all’altezza!

da , il

    Baby vip Beckham

    Anche i baby vip… piangono! O meglio, a piangere lacrime di umiliazione, sono più che altro i loro celebri genitori perché, in certi casi, essere ricchi e famosi non è sufficiente. Mi riferisco alla famiglia Beckham, composta da David, superstar del calcio con ingaggi stellari, da sua moglie, la bella ex Posh Spice Victoria, attualmente in dolce attesa della prima femminuccia di casa, e i loro tre figli Brooklin, Romeo e Cruz. Bambini fortunati, anzi, privilegiati, che possono sicuramente vantare un tenore di vita straordinariamente agiato, il potersi abbigliare nelle migliori boutique di moda per l’infanzia, la frequentazione di amicizie nel mondo dello star system e dello sport.

    Ma non è tutto oro quel che luccica, direbbe l’adagio popolare. Per qualcuno, i Beckham non sono altro che “classe operaia” e, cedetemi, non è in senso positivo che è stata usata questa espressione. Così sono stati bollati i più celebri (o quasi) genitori d’Inghilterra all’indomani della manifesta intenzione di iscrivere i tre figli in una delle più prestigiose (e costose) scuole private della Gran Bretagna: la Haberdashers’ Aske’s Boys’ School, che si trova nell’Hertfordshire. Pensate che per poter frequentare questo istituto esclusivo, è necessario pagare una retta di 14mila sterline all’anno.

    Ebbene, non sono certo i soldi che, eventualmente, mancherebbero ai Beckham ma… un po’ di classe e di, come definirlo, background, tanto per stare in terra inglese. Sentite cosa dicono su internet, con atteggiamento davvero snob e pure un po’ velenoso, due ex alunni a proposito delle ambizioni scolastiche di Victoria&co: “I Beckham fanno parte della classe operaia e oltretutto Victoria ha raccontato di non aver mai letto un libro. Perciò sarebbe sorprendente che una come lei aspirasse ad alti obiettivi accademici per i suoi adorati figli.

    Habs non è quel tipo di scuola particolarmente propensa ad accettare che i genitori si comprino l’ingresso dei loro figli”. Questo perché, per poter avere accesso alla scuola, i ragazzi devono prima sostenere, e superare, un test d’ingresso alquanto difficile. La famiglia Beckham si trova attualmente negli USA, a Los Angeles, dato che papà David giocherà fino alla fine dell’anno con i Los Angeles Galaxy, ma Victoria si stava già muovendo per la preiscrizione scolastica dei figli in previsione del rientro in GB. Chissà come andrà a finire… io, per mio conto, tifo per la classe operaia, sempre e comunque!

    Dolcetto o scherzetto?