Average Parent Problems: genitori imperfetti e piccoli problemi quotidiani [FOTO]

da , il

    Genitori imperfetti unitevi e imparate a superare insieme, magari facendoci anche una risata sopra, gli ostacoli quotidiani che la vita vi presenta. Deve aver pensato questo Ilana Wiles, blogger e mamma di due bimbe che poco meno di un mese fa ha dato vita, sul social fotografico più amato di sempre, Instagram, a un account particolare. Average Parent Problems, un account, completo di relativo e omonimo hashtag che permette alle mamme e ai papà in difficoltà di mezzo mondo di confrontarsi e di non sentirsi i peggiori genitori del mondo.

    Sì, perché, come ha notato la blogger in questione, i social network, Instagram ma non solo, sono pieni di mamme e papà perfetti che hanno figli ordinati e sempre sorridenti, case impeccabili e immacolate, con stanze dei giochi perennemente in ordine e cibo salutare perennemente fatto in casa.

    Ma il mondo dei genitori non è davvero dei perfettini, anzi. È di tutti quei genitori che faticano a conciliare tutto, che magari la casa riescono a riordinarla una volta la settimana, che non riescono ogni giorno a vestire in perfetto pendant il piccolo di casa, che comprano la torta fatta e non cucinano i biscotti caldi ogni mattina. E proprio per questo è nato #averageoparentproblems, un hashtag con cui tutti i genitori imperfetti possono sentirsi meno soli (e forse anche meno imperfetti) condividendo i loro grandi e piccoli ostacoli quotidiani, i problemi che affrontano giorno dopo giorno nella gestione della famiglia, della casa e dei figli, soprattutto quando sono piccoli, difficili da gestire e decisamente irrequieti. Basta scattare una foto del misfatto, postarla su Instagram aggiungendo l’hashtag e il gioco è fatto. E in meno di un mese l’account Instagram è già seguitissimo, con più di 40mila mamme e papà da tutto il mondo.