Autismo: i sintomi già nei primi mesi di vita

da , il

    Autismo

    Questa potrebbe essere davvero la svolta per i molti bambini che soffrono di autismo: in realtà uno studio sottolinea come i segnali di un possibile sviluppo della malattia possono essere visibili anche nei primissimi mesi di vita. Questa scoperta è importantissima per poter effettuare una diagnosi precoce, in particolare tra i 6 e i 12 mesi. Lo studio è stato condotto dall’Università della California-Davis (UCD) MIND Institute di Sacramento. I primi sintomi visibili dai 6 mesi sarebbero la balbuzie, una riluttanza al contatto visivo e al sorriso.

    La ricerca ha analizzato i comportamenti di 50 neonati che sono poi stati seguiti per cinque anni; tra questi 25 bambini erano considerati ad alto rischio perché con problemi di autismo in famiglia.

    Tutti i dati sono stati accolti a distanza di 12, 18, 24 e 36 mesi e valutati utilizzando due sistemi diagnostici: il Autism Diagnostic Observation Schedule (ADOS) e il Autism Diagnostic Interview-Revised (ADI-R).

    Ben l’86% dei bambini che in seguito avrebbero sviluppato l’autismo mostravano sintomi dai primi 6 mesi di vita.

    «La maggior parte dei bambini (autistici) nasce con una relativamente normale abilità sociale, ma poi attraverso un processo di graduale declino nella capacità di risposta sociale, i sintomi dell’autismo iniziano a emergere tra i 6 ei 12 mesi di età», sottolinea la dr.ssa Sally Ozonoff, coordinatrice dello studio.

    Dolcetto o scherzetto?