Attività didattiche sulla Pasqua per bambini [FOTO]

da , il

    Scopriamo tante attività didattiche sulla Pasqua per i bambini, da cui trarre ispirazione per impostare in modo creativo le lezioni prossime a questo periodo di festa. Nella tradizione cristiana la Pasqua è molto importante perché è il momento della risurrezione di Gesù che in senso simbolico, secondo alcuni interpreti, fa riferimento alla risurrezione dell’essere umano. La festa della Pasqua cristiana cade la domenica successiva al primo plenilunio dopo l’equinozio di primavera e per questo la data cambia leggermente di anno in anno. Di seguito vi proponiamo suggerimenti per le attività didattiche pasquali e nella gallery troverete spunti utili per i lavoretti da abbinare.

    Attività per la domenica delle palme

    La Domenica delle Palme è una celebrazione che precede la Pasqua di una settimana, con cui ha inizio la settimana santa. In quest’occasione i fedeli portano a casa rametti di ulivo e di palma benedetti, che simboleggiano la pace. Dal punto di vista didattico, questa può essere un’occasione preziosa per realizzare dei lavoretti a tema. Che ne dite di una foglia di palma fai da te?

    Vi occorrono:

    - cartoncino verde

    - carta crespa verde

    - forbici

    - immagine di una foglia

    Per prima cosa procuratevi l’immagine di una foglia di palma o fotografate una palma vera. Vi servirà per procedere con il disegno della foglia sul cartoncino verde. Una volta realizzata la sagoma, tagliatela con le forbici. Ora prendere la carta crespa e sminuzzatela in modo da ottenere dei pezzetti che andranno applicati in ordine sparso sulla foglia di cartoncino, in modo da darle un po’ di volume. Per quanto riguarda le misure della foglia, potete decidere quelle preferite ma per ottenere un effetto migliore, si consigliano fogli di dimensioni abbastanza grandi. Durante la realizzazione del lavoretto di Pasqua, potrete illustrare ai bambini il significato della Domenica delle Palme e altre curiosità a tema, incoraggiandoli a partecipare.

    Il Lapbook sulla Pasqua

    Il lapbook è una cartella contenente mini-libri di vario formato realizzati con materiali economici, che si presta a fare da quaderno, libro e verifica. I lapbook possono riguardare diverse tematiche e argomenti: per esempio alcuni di essi sono focalizzati su un dato periodo storico, altri su un mestiere, sulle regole grammaticali, su una festa, su una lingua straniera e via dicendo. Si prestano quindi benissimo per attività didattiche interdisciplinari e laboratoriali. In occasione della Pasqua potrebbero riguardare la storia di Gesù, il mistero della morte e della risurrezione, raccontati con semplicità accompagnando i testi scritti con le immagini, che contribuiscono a rendere il racconto più accattivante. Si può partire, per esempio, dalla realizzazione di disegni dei momenti più importanti della Pasqua, sviluppando progressivamente l’argomento nel lavoretto pasquale. Come si procede?

    - Scegliete prima di tutto l’argomento, in questo caso la Pasqua

    - Individuate i sotto-argomenti in cui sviluppare il lapbook

    - Selezionate i materiali per comporre il lapbook, scovandoli sul web, nelle riviste, nei giornali e altrove

    - Individuate il formato migliore per la tipologia di informazioni e immagini raccolte

    - Iniziate a creare il lapbook scrivendo, disegnando, creando collage facendo delle prove, appoggiando i libretti sulla cartelletta

    - Rifinite il lapbook con una bella copertina a tema

    I cestini pasquali

    I cestini pasquali possono essere proposti in classe come attività didattica che consente ai bimbi non solo di sbizzarrire la creatività, ma anche di conoscere la natura. Potete infatti impostare l’attività in due fasi:

    - Raccolta di fiori primaverili e rametti all’aperto

    - Realizzazione del cestino in classe

    Prima di tutto organizzate una breve gita nella natura con la classe per raccogliere fiorellini, rametti da colorare e quant’altro. Potrete approfittarne per spiegare ai bimbi quali sono i fiori primaverili tipici svelando qualche curiosità botanica. I fiori andranno collocati in acqua mentre i rametti andranno conservati a parte. Rientrati in classe, si procederà con la realizzazione del cestino pasquale. Occorrono:

    - feltro di vari colori pastello

    - forbici

    - colla a caldo

    - matita

    Prendete il feltro e tagliate un rettangolo che farà da base per il cesto. Tagliate altri 4 rettangoli della stessa lunghezza dei due lati paralleli della base. Avrete quindi un totale di 5 rettangoli. Con la colla a caldo applicate ogni rettangolo alla base in modo da creare i lati del cesto. Lasciate asciugare e tagliuzzate l’estremità superiore dei lati a mo’ di erbetta. Ricavate dal feltro una strisciolina e applicatela sopra al cesto per poterlo impugnare. A questo punto non resta che preparare le decorazioni: fiori, farfalle, api e altri particolari che andranno applicati sul cesto con la colla a caldo. Voilà, ora non resta che dipingere i rametti raccolti nella natura con colori pastello e pennelli, lasciarli asciugare e inserirli nel cesto. I fiori andranno inseriti in un barattolo riciclato pieno d’acqua e collocati all’interno del cestino.