Asma bambini: i genitori non sanno curare gli attacchi

da , il

    asma bambino

    Sono in aumento i bambini che soffrono d’asma. La colpa si dice sia delle sempre più numerose allergie, come la classica al latte. Negli Stati Uniti ogni anno due piccoli malati su tre subiscono almeno un forte attacco, con conseguenze negative sia dal punto di vista sanitario che sociale. Ma uno studio della Washington University School of Medicine di St. Louis evidenzia che la colpa potrebbe essere in parte dei genitori: spesso aspettano troppo tempo prima di intervenire con una terapia ad hoc. Quindi è vero che le allergie sono la causa scatenante, ma è anche vero che la mamma e il papà non sanno intervenire in modo adeguato.

    Lo studio è stato condotto su 101 genitori di piccoli fra i 2 e i 12 anni d’età che si sono rivolti al Pronto soccorso del St. Louis Children’s Hospital proprio a seguito di attacchi d’asma. Il 60% è risultato avere una copertura assicurativa Medicaid, che garantisce le cure ai piccoli di famiglie poco abbienti. Ecco, in Italia non è così, la sanità pubblica è per tutti, quindi andate al pronto soccorso o chiamate il medico in caso di attacco, se non siete in grado di gestire in modo tempistivo l’urgenza.

    Nella maggior parte dei casi, le mamme e i papà si sono accorti presto dei sintomi di asma, ma spesso non hanno fatto nulla per evitare un peggioramento. Il motivo potrebbe essere un po’ di ignoranza, nel senso che non si ha chiaro quale sia il momento per intervenire.