Antibiotici naturali per bambini: quali sono e come si usano

da , il

    Antibiotici naturali bambini

    Antibiotici naturali anche per i bambini. Ecco quali sono e come si usano i rimedi naturali dalla spiccata azione antibatterica, utili per contrastare diversi tipi di infezioni e infiammazioni nei piccoli malati. Una premessa, che suona un po’ come una preziosa raccomandazione: erbe e rimedi fitoterapici dalle proprietà antibiotiche potrebbero avere effetti collaterali o essere a rischio tossicità, quindi meglio somministrarli sempre dietro prescrizione medica, evitando il fai da te.

    Ottima alleata contro i batteri, i microbi e i funghi, l’acacia è una pianta dalle proprietà anticatarrali, sedative e antinfiammatorie: indicata per contrastare le ulcere dell’apparato gastrointestinale, le congiuntiviti, la diarrea e le infezioni gengivali, ma anche in caso di ferite infette, da utilizzare sotto forma di olio essenziale, tintura madre o estratto secco.

    Noto, spesso tristemente, per la sua azione negativa sull’alitosi, l’aglio, in realtà, è un ottimo antibiotico naturale, per adulti e bambini. Infatti, è un immunostimolante, utile contro i batteri, i virus, i parassiti e i funghi, in grado di rafforzare le difese naturali dell’organismo, ma non solo. Contrasta le infezioni, grazie all’azione antisettica, sia che si tratti di processi infettivi che interessano l’apparato gastrointestinale sia che coinvolgano le prime vie aeree o la pelle. Nei bambini, meglio utilizzarlo con cautela e parsimonia, per evitare gli effetti collaterali, come nausea e vomito.

    Facilita la guarigione delle piccole ferite e delle lesioni superficiali, che, quando si tratta di bambini in perenne movimento e sempre alla scoperta di pericoli nuovi, sono all’ordine del giorno, l’aloe è l’alleata perfette per contrastare batteri, microbi e virus. Facilita la guarigione anche di ustioni e tagli, contrastando anche l’infezione. Lenitiva, utile contro arrossamenti e botte, ma anche cicatrizzante e antinfiammatoria: le mille proprietà dell’aloe si possono sfruttare al meglio utilizzandone il gel, estratto dalla base delle foglie di una pianta di almeno cinque anni, da applicare localmente.

    L’echinacea è un immunostimolante dall’azione antinfiammatoria e cicatrizzante, utile, anche nei più piccoli, contro i sintomi influenzali e le malattie da raffreddamento, come raffreddore, tosse e mal di gola, ma anche per lenire piccole ferite o punture di insetto. Allo scopo, si può utilizzare la tintura madre o l’olio essenziale, sempre in dosi contenute.

    La propoli è un antibiotico naturale, dall’importante azione battericida, capace di esplicare le sue potenzialità contro ben 28 ceppi batterici. Inoltre, è anche in grado di svolgere un’azione antivirale. Da consigliare in caso di malattie da raffreddamento per la disinfezione del cavo orale, ma anche per trattare in modo naturale e sicuro screpolature, geloni e ferite.