Anche se con qualche “stecca”, la ninna nanna di mamma è il miglior sonnifero per il bebè!

Anche se con qualche “stecca”, la ninna nanna di mamma è il miglior sonnifero per il bebè!

    Ninna nanna mamma

    La voce della mamma che intona una soave ninna nanna è come un sonnifero per il bebè, lo conduce immediatamente tra le braccia di Morfeo, placidamente. Tutto molto bello, tenero e dolce, se non fosse che non tutte le madri, per quanto armate di buona volontà e con tutto l’amore che possono, sono dotate di una bella voce, soprattutto… intonata! Insomma, che si fa se mamma canta come una cornacchia? Il bambino potrebbe traumatizzarsi e anziché dormire come un angioletto finirebbe per strillare risentito dal suono molesto… possibile?

    No, una situazione del genere non potrebbe mai verificarsi, neppure se la mamma avesse davvero la voce più orribile, stridula e stonata del mondo. Ad esserne convinti sono i ricercatori della Western University of Sidney-Baby Lab Research Centre (Australia), coordinati dalla dott.ssa Alison Liew Creighton dopo aver condotto una ricerca a proposito di come le ninne nanne sono in grado di influire sul rapporto madre-neonato.

    Per effettuare lo studio, i ricercatori hanno coinvolto un nutrito campione di mamme con bebè, analizzando le reazioni fisiche del piccolo (come il battito cardiaco) e quelle comportamentali alle diverse modulazioni delle ninne nanne cantate dalle loro mamme. Alla fine della sperimentazione, questa è stata la (un po’ scontata, diciamolo) sentenza:

    “Non importa se si è stonata, la cosa più importante è che le mamme cantino in modo che catturi l’attenzione del bambino e lo coinvolga”, ha spiegato la Liew Creighton.

    Metterci sentimento, cullare il proprio bimbo mentre si canta, facendo in modo che i suoi occhi possano vedere il movimento delle labbra (e quindi la “fonte” del suono che percepiscono), e che il suo cuore sia vicino al nostro, questo costituisce un momento fondante del legame che si sviluppa tra madre e figlio.

    E che la “stecca” non fosse fondamentale, si poteva intuire anche senza questa controprova scientifica, dato che è capitato a tutti noi di vedere bambini placati da voci per nulla melodiose, ma comunque bellissime, perché erano quelle della loro mamma. Che dolcezza! E che sollievo….

    411

    TOP VIDEO
    PIÙ POPOLARI