Analisi grammaticale: come aiutare il tuo bambino nei compiti

da , il

    analisi grammaticale bambini compiti

    Aiutare i propri bambini nell’analisi grammaticale è un compito che spetta a molti genitori. Alzi la mano chi di voi però si ricorda alla perfezione tutta la struttura di una frase e il modo corretto per analizzarla! Va sottolineato che l’analisi grammaticale serve per classificare le varie parole assegnando ciascuna di essa a una delle nove parti del discorso, divise in variabili ed invariabili. Ogni parola così individuata deve essere classificata secondo le sue caratteristiche morfologiche, ovvero genere,numero, tipo, ecc. Oggi vi vogliamo fornire alcuni esempi pratici su come una frase va scomposta e analizzata, i siti online che vi possono aiutare nell’analisi grammaticale e filastrocche che insegnano ai vostri piccoli a scrivere correttamente le parole più difficili.

    Analisi grammaticale: esempi pratici

    Esempio 1

    Per andare con la mamma di Andrea metti il giubotto.

    Per = preposizione semplice.

    andare = verbo andare, modo infinito, tempo presente.

    con =preposizione semplice.

    la = articolo determinativo, femminile, singolare.

    mamma = nome comune di persona, concreto ( contrario di astratto ), femminile singolare.

    di = preposizione semplice.

    Andrea = nome proprio di persona.

    metti = verbo mettere, modo condizionale, tempo imperativo, seconda persona, singolare.

    il = articolo determinativo, maschile singolare.

    giubotto = nome comune di cosa, concreto, maschile singolare.

    Esempio 2

    Lui voleva che io sentissi quella canzone.

    Lui = pronome personale, terza persona, maschile singolare.

    voleva = verbo volere, modo indicativo, tempo imperfetto, terza persona, singolare.

    che io sentissi = verbo sentire, modo congiuntivo, tempo imperfetto, prima persona, singolare.

    quella = aggettivi dimostrativo, femminile singolare.

    canzone = nome comune di cosa, ,concreto ( ciò che si può percepire con i sensi ) femminile, singolare.

    Analisi grammaticale: siti online

    Ci sono tantissimi siti in rete che vi possono aiutare ad analizzare una frase, scomponendola nelle sue parti principali. Analizzare le parole e i verbi non è mai stato così facile: ovviamente questo è uno strumento che dovrete usare solo voi, per verificare la correttezza di quanto fatto dai vostri bambini ed evitare assolutamente che loro usino questi siti per evitare che si abituino a non ragionare. Uno di questi è ad esempio www.scuolaelettrica.it/correttore/grammaticale.php che, inserendo una frase vi fa conoscere la sua analisi grammaticale e logica. Per fare un bel ripasso delle regole base invece, consultate il sito www.italiano-online.it/analisi_grammaticale.html.

    Analisi grammaticale: filastrocche

    E per insegnare ai vostri bambini a scrivere correttamente le parole più difficili, prima di imparare l’analisi della frase, ecco alcune facilissime filastrocche da imparare a memoria. I loro errori saranno solo un brutto ricordo!

    FILASTROCCA DELLA ACCA

    La signorina H

    E’ una lettera un po’ speciale

    E al mondo non c’è uguale.

    E’ discreta e silenziosa

    E lavora senza posa.

    Se sta davanti è muta

    Ma, come, sempre aiuta.

    Quando ci sono le doppie

    le lettere si scrivono a coppie.

    Due LL sulle tapparelle,

    con due PP hai una zappa per zappare,

    con due FF una stoffa da indossare,

    con due MM una mamma da abbracciare.

    Ma la pace ha una C sola che peccato,

    per questo è così difficile da conservare.

    (L. Taffarel)

    La pala non è palla

    e l’orsacchiotto balla

    la casa non è cassa

    un nano ride e passa

    la sera non è serra

    la pace non è guerra

    la rena non è renna

    la torre non è antenna

    la sete non è sette

    chi sbaglia ci rimette

    la fola non è folla

    il chiodo non è molla

    il caro non è carro

    al sole sta il ramarro

    il nono non è nonno

    l’aringa non è tonno

    le note non son notte

    il tino non è botte.

    Filastrocca della Q

    Ecco qui quattro fratelli

    tutti belli, questi e quelli.

    Li ritrovo tali e quali

    nei quaderni e nei quintali,

    nei quattrini e nei querceti,

    in quaranta bimbi inquieti,

    presso l’aquila che ruota

    quando scende a bassa quota,

    nella quaglia e nel questore.

    NON li trovo, invece, in cuore

    nella scuola oppur nel cuoco

    che cucina accanto al fuoco.

    E se volete altri consigli su come impostare i compiti dei vostri bambini, ecco i nostri articoli a riguardo!

    Bambini: come impostare i compiti per le vacanze

    Come gestire i compiti delle vacanze

    Scuola primaria: esercizi e consigli per il tuo bambino

    Dolcetto o scherzetto?