Amy Winehouse era pronta a diventare mamma, voleva adottare una bambina

da , il

    Amy Winehouse mamma

    Amy Winehouse era pronta a diventare mamma grazie all’adozione di una bambina. La sfortunata artista britannica, trovata morta nella sua residenza londinese poco più di una settimana fa, aveva infatti conosciuto una bimba di 10 anni durante un soggiorno all’isola caraibica di Saint Lucia, e aveva espresso l’intenzione di adottarla e portarla con sé in UK. E’ quanto rivela il tabloid britannico Sunday Mirror (l’edizione domenicale del noto quotidiano inglese), che ha riportato in esclusiva un’intervista con la piccola Dannika Augustine. La storia è bella e merita di essere raccontata.

    Amy Winehouse viaggiava spesso nei Caraibi, e l’isoletta di Saint Lucia era una delle sue mete favorite. Proprio nel corso di un soggiorno, la cantante aveva avuto modo di conoscere la piccola Dannika, che viveva in condizioni di estrema povertà con la madre, e si era molto affezionata a lei. Talmente tanto da desiderare di tirarla fuori dall’indigenza, diventando formalmente sua madre adottiva.

    Infatti, come rivela anche la nonna della bimba, Amy aveva acquistato un biglietto aereo per far arrivare Dannika a Londra, dato che stava avviando tutte le pratiche dell’adozione. Purtroppo, come tutti ben sappiamo, l’improvvisa e prematura morte, per cause ancora non del tutto spiegate ma certamente legate all’abuso di alcol e droghe, di Amy Winehouse ha impedito la nascita di questa nuova famiglia.

    Così, la tragedia che si è consumata sabato 23 luglio in un appartamento di Camden Town, non ha solo stroncato una giovane vita, spento una voce unica e posto fine ad una carriera luminosa, ma anche sottratto la speranza di una vita migliore alla piccola Dannika. Solo che per la piccola si possono sempre aprire nuove prospettive, noi glielo auguriamo di cuore, mentre il desiderio di maternità di Amy, così come tutte la altre belle cose che la vita avrebbe potuto offrirle, sono morte con lei. Peccato davvero.