Altri due neonati positivi alla tubercolosi al Gemelli

da , il

    tbc gemelli

    Altri due neonati sono risultati positivi al test della Tbc. Ovviamente sale la paura, anche se è bene chiarire una cosa: i bimbi venuti in contatto con il bacillo della tubercolosi non sono necessariamente ammalati. Questa precisazione è arrivata dalla governatrice della Regione Lazio, Renata Polverini. Inoltre, tutti i piccoli potenzialmente a rischio saranno visitati entro la fine di questo mese d’agosto, solo così avremo idea di quale sia esattamente la situazione. Intanto, per i due bambini contagiati saranno necessari altri controlli e dovranno seguire la profilassi per evitare che sviluppino la malattia.

    Esiste un legame con la vicenda dell’infermiera malata e la piccola di 5 mesi ricoverata al Bambini Gesù? Non si può ancora sapere con esattezza, intanto i medici e gli esperti faranno di tutto per controllare i bambini ed evitare che il bacillo si diffonda. Entro il 31 agosto dovranno sottoporsi al test ben 1000 bambini. Le condizioni di salute dell’infermeria stanno per fortuna migliorando e ha fatto sapere di sentirsi colpevole per quanto è accaduto. Ricordiamo che la donna non ha colpe: era vaccinata (ma il vaccino è efficace solo nel 50% dei casi) e ai primi sintomi è andata dal medico. Purtroppo non è stata riconosciuta subito la malattia.

    Dolcetto o scherzetto?