Allergie: meno a rischio i bambini che hanno un cane

da , il

    Bambini cani

    Buone notizie per tutti i bimbi amanti dei cuccioli, e cattive per i genitori che hanno sempre negato l’ingresso di “Fido” in casa per motivi di carattere igienico e per timore che la sua presenza potesse creare problemi alla salute del bebè. Ebbene, arriva l’immancabile ricerca americana che ci dice esattamente l’opposto: via libera al cane in casa quando c’è un bimbo piccolo. A quanto pare, infatti, la sua presenza fungerebbe da vero e proprio “vaccino naturale” in grado di immunizzare il bambino da possibili allergie. Vediamo qualche dettaglio di questo studio.

    I ricercatori della Children’s Hospital di Boston e della University of Cincinnati, hanno monitorato, dalla nascita al 4° anno di età, un campione di 638 bambini, figli di genitori allergici e, quindi, particolarmente a rischio di sviluppare, a loro volta, una qualche forma allergica. Da questa indagine è emerso che nei bimbi che avevano avuto la possibilità di convivere con un cane fin dai primi mesi di vita, era riscontrabile una incidenza di eczemi e altre manifestazioni allergiche di ben 4 volte inferiore rispetto ai coetanei che erano stati tenuti alla larga dai cani.

    Inoltre, i fortunati pargoli, mostravano anche una minore probabilità di diventare allergici al pelo di gatto. A proposito di felini, per questi eleganti animali, il discorso è molto diverso. La presenza di un gatto in casa, è senza dubbio fonte di rischio per i bimbi con predisposizione genetica alle allergie, tanto da aumentare di 13 volte il pericolo di ammalarsi, sviluppando un eczema della pelle. Ma come mai la sola vicinanza con un cane può influire in misura così sensibile sulla salute del piccolo e indurre un rafforzamento immunologico?

    Risponde al quesito la dott.ssa Tolly Epstein, una delle ricercatrici americane: “L’effetto protettivo potrebbe essere una sorta di immunoterapia naturale. I bambini che stanno a lungo a contatto con i cani, diventerebbero nel tempo tolleranti ai suoi allergeni“. Insomma, un cagnolino in famiglia non può mancare. Cari genitori, non avete più scuse, e se il vostro bimbo vi chiederà un cucciolo come compagno di giochi… beh, non potrete negarglielo!