NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Allattare in pubblico: cosa dice la legge

Allattare in pubblico: cosa dice la legge
da in Allattamento
Ultimo aggiornamento:
    Allattare in pubblico: cosa dice la legge

    Allattare in pubblico è un gesto naturale e bellissimo ma che non finisce mai di scatenare aspre polemiche. Basti pensare, rifacendoci ad eventi passati, alla storia della professoressa criticata per aver allattato davanti alla sua classe di studenti dell’American University di Washington. E in Italia non va meglio, recentemente infatti una mamma è stata cacciata da un locale di Imperia per aver allattato seduta a un tavolino. La questione è senz’altro spinosa: da una parte infatti troviamo chi sostiene che allattare è la cosa più naturale del mondo e che un seno di una mamma non dovrebbe scandalizzare, dall’altra invece ci sono moltissime persone che trovano l’allattamento in pubblico di cattivo gusto. Ma cosa dice la legge?

    Allattare in pubblico un neonato suscita opinioni contrastanti in tutto il mondo e in Italia la situazione non è diversa. Sono numerosi i casi di mamme cacciate da musei o luoghi pubblici solo per aver nutrito il proprio bambino. E’ successo, per esempio, in un locale di Arma di Taggia, provincia di Imperia, proprio nel giorno della Festa della mamma, quando una donna trentenne è stata cacciata a suon di insulti. “Sei una grande maleducata, sempre con la tetta di fuori“, le avrebbe detto la titolare del locale, costringendola poi ad allontanarsi. La donna, indispettita, ha reagito convincendo alcune mamme a protestare davanti al locale, senza tuttavia sporgere denuncia. E sui social network la situazione è simile, basti pensare che lo scatto di una mamma nuda con il neonato, pubblicata peraltro in un gruppo chiuso, è stata rimossa da Facebook dopo un’ora.

    I social non hanno infatti regole chiare in merito alla delicata questione.

    Idem in Italia, ove non esiste una legge che regolamenta l’allattamento nei luoghi pubblici sebbene, ultimamente, stiano prendendo piede alcune interessanti iniziative. E’ il caso del Progetto Baby Pit Stop, già avviato in diverse città italiane. Consiste in un box collocato in spazi pubblici come negozi, ristoranti, università, supermercati, in cui le mamme possono allattare i bambini e cambiare pannolini. Diversa la situazione negli USA, dove l’allattamento al seno in pubblico è consentito quasi ovunque e in Inghilterra dove le discriminazioni sono state abolite tramite l’Equality Act del 2010. In Australia la legge che protegge le poppate è addirittura in vigore dal 1984. Alle nostre latitudini, per il momento, tutto dipende dalla sensibilità di chi si incontra, anche se moltissime persone, va detto, non hanno alcun problema a vedere una donna che allatta in pubblico.

    458

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Allattamento
    PIÙ POPOLARI