Allattamento e fumo: rischi e controindicazioni

Quali sono i principali rischi e le controindicazioni del fumo durante l'allattamento? Tutti gli esperti concordano nel ritenere il fumo dannoso per mamma e bambino, tuttavia fumare mentre si allatta non è totalmente vietato ma sicuramente sconsigliato. Il problema non riguarda solo la nicotina che passa tramite il latte materno ma anche l'inalazione del fumo da parte del piccolo, che aumenta tutta una serie di rischi.

da , il

    Allattamento e fumo: rischi e controindicazioni

    Allattamento e fumo sono un binomio rischioso? Scopriamo i rischi e le controindicazioni. Premesso che fumare fa male alla salute in generale, durante l’allattamento diventa pericoloso anche per il bambino non tanto perché la nicotina passa nel latte materno ma a causa dell’inalazione da parte del piccolo. Cerchiamo di capire quanto è pericoloso e quali sono le principali controindicazioni da considerare se si decide di continuare a fumare.

    Allattamento e fumo: rischi e controindicazioni

    Gli esperti affermano che la nicotina pur passando nel latte materno è meno pericolosa di altre sostanze, per esempio alcol e droghe. Il problema maggiore è dovuto alle sostanze sprigionate nell’ambiente in cui si fuma, che vengono inalate dal bambino.

    Nelle stanze in cui c’è presenza di fumo anche il rischio di Sids, la sindrome della morte in culla, aumenta così come il rischio di incorrere in problemi respiratori.

    Un altro rischio riguarda la quantità di latte prodotta dalla madre, che a quanto pare tende a diminuire a causa del fumo. Una ridotta produzione di latte può influenzare negativamente la crescita del bambino e la sua capacità di combattere eventuali infezioni, a causa della carenza di nutrienti. Fra l’altro i prodotti chimici del fumo si dice diminuiscano le quantità di iodio e di vitamine presenti nel latte materno.

    Senza contare tutta una serie di probabili danni per il neonato: dal rischio di apnea al vomito, dalle allergie ai problemi della crescita che possono riguardarlo.

    Le sigarette sono consentite in allattamento?

    Non sono vietate sebbene tutti gli esperti consiglino vivamente di smettere o perlomeno di diminuire la quantità. Fumare 3 sigarette al giorno in allattamento non è particolarmente rischioso ma bisogna mantenersi sotto le 5.

    Cosa fare

    Se la madre non riesce a diminuire, dovrebbe far trascorrere un po’ di tempo tra la fumata e la poppata in modo che la quantità di nicotina nel latte diminuisca. Generalmente ci vogliono circa 3 ore per smaltire completamente la nicotina.

    E’ opportuno anche fumare a distanza dal bambino e solo in ambienti aperti, in modo che il fumo si disperda e non rimanga attaccato a pareti, mobili, tessuti.