Allattamento artificiale prolungato dannoso per i bambini

da , il

    Allattamento artificiale

    Sembrerebbe che un allattamento artificiale prolungato, creerebbe nei bambini una carenza di ferro: questo è quello che sostengono gli scienziati del The Hospital for Sick Children (SickKids) e del St. Michael’s Hospital di Toronto in Canada. L’allattamento artificiale oltre i 16 mesi di vita potrebbe creare dei problemi ai vostri piccoli: questo è quello che ha verificato Jonathon Maguire, un pediatra dell’Ospedale di St. Michael. Se i genitori invece possono contare su una consulenza pediatrica adeguata il problema non si pone.

    «Noi e altri [ricercatori] abbiamo trovato un’associazione tra l’allattamento artificiale prolungato (oltre 16 mesi) e la carenza di ferro», sottolinea la dottoressa Patricia Parkin, coordinatrice dello studio e professore in Pediatria presso l’Università di Toronto.

    Ma non solo carenza di ferro: l’allattamento prolungato potrebbe anche far insorgere problemi quali l’obesità e le carie.

    “La maggior parte dei bambini figli di genitori che hanno ricevuto una consulenza pediatrica, hanno smesso di allattare il proprio piccolo al primo compleanno, mentre gli altri non hanno smesso prima dei sedici mesi”, sottolinea Maguire.

    Secondo l’American Academy of Paediatrics lo svezzamento dovrebbe di norma essere completato intorno ai 15 mesi.

    Allattare i figli fino ai tre anni può avere conseguenze molto periocolose: «Se i genitori ascoltano i consigli dei medici circa i pericoli dell’uso prolungato del biberon e di quando è il momento per interrompere l’allattamento artificiale, la consulenza effettivamente funziona […] Ciò dimostra che è possibile per gli operatori sanitari influenzare positivamente il comportamento di salute dei bambini piccoli, prima di sviluppare abitudini malsane. Nella speranza che i bambini più sani diventino adulti in salute», conclude Maguire.