Allattamento al seno: come capire se il bambino mangia abbastanza

Come capire se il bambino mangia abbastanza durante l'allattamento al seno? Soprattutto nei primi tempi dopo il parto, le mamme possono preoccuparsi della crescita del neonato, che nei primissimi giorni sembra arrestarsi. In realtà è normale che il piccolo perda un po' di peso subito dopo la nascita, purché nelle settimane successive recuperi man mano. Scopriamo come capire se mangia abbastanza.

da , il

    Allattamento al seno: come capire se il bambino mangia abbastanza

    Come capire se il bambino mangia abbastanza durante l’allattamento al seno? L’allattamento è senza dubbio il modo migliore di nutrire il bambino nei primi mesi di vita. Ovviamente anche questa operazione va fatta con un po’ attenzione e di allenamento, soprattutto per cercare di capire quanto mangia il vostro piccolo e controllare la sua crescita. Per qualsiasi dubbio o se vi sembra che il vostro latte sia poco rivolgetevi al pediatra: in questi casi il fai da te è assolutamente sconsigliato perchè potrebbe rivelarsi pericoloso per il corretto sviluppo del piccolo. Tuttavia alcuni semplici consigli possono aiutarvi a capire se tutto procede normalmente.

    Non allarmarsi se appena nato perde un po’ di peso

    Il cruccio e la paura di moltissime mamme è che il proprio bambino non mangi abbastanza durante l’allattamento. Come capire se il neonato cresce bene?

    Per prima cosa ricordate sempre che il bambino, nei giorni immediatamente successivi alla nascita, può perdere fino al 10 % del suo peso corporeo e questo è un calo fisiologico assolutamente normale. Nei primi giorni inoltre il piccolo non sarà allattato subito e il suo peso calerà anche per colpa dell’espulsione di feci e urina.

    Controllare il peso del neonato

    Come controllare il peso del neonato? Si può ricorrere alla bilancia tenendo presente che secondo le curve di crescita, i piccoli nei primi sei mesi di vita dovrebbero aumentare di circa 125-200 grammi a settimana (ovvero circa 500 gr al mese).

    Quante volte pesarlo? E’ opportuno non esagerare pesandolo continuamente, meglio farlo solo una volta a settimana, per evitare stress inutili.

    Controllare sempre la quantità di urine

    Per valutare nei primi mesi che l’assunzione di latte sia consona, dovrete anche contare quante volte al giorno il piccolo fa la pipì: se la farà circa 5 o 6 volte significa che mangia abbastanza. In un secondo tempo, quando si regolarizza l’intestino, la farà meno, circa 2-3 volte al giorno.

    Verificare quanto dorme il neonato

    Un’eccessiva sonnolenza nel neonato può essere l’indice di altri disturbi, fra cui una carenza di latte, soprattutto nelle prime settimane di vita. Se notate che il piccolo non si sveglia per le normali poppate quotidiane, contattate subito il pediatra perché è assolutamente indispensabile nutrirlo a sufficienza.

    Verificare il colore e la consistenza delle feci

    Le feci di un neonato allattato al seno correttamente di solito hanno consistenza cremosa o acquosa e il loro colore passa da un verdino al giallo o all’arancio. L’odore non è intenso e a volte si possono notare anche muco e grumi.

    Tecniche di allattamento

    L’allattamento al seno è naturale ma richiede un po’ di attenzioni per essere eseguito correttamente: già dalle prime ore di vita del vostro bambino, il piccolo vi sarà attaccato al seno e in ospedale potrete contare sulla presenza di una puericultrice che vi spiegherà come allattare correttamente.

    La tipologia di allattamento sarà poi decisa dalla mamma: c’è infatti chi nutre il piccolo “a richiesta” ovvero quando piange e chi invece fin dai primi giorni fissa degli orari ben precisi per le poppate. Visto che ogni mamma ha le sue esigenze, il consiglio è quello di parlare apertamente con il vostro medico e chiedere a lui la soluzione più corretta per voi e per il neonato.