Allatta fumando marijuana: la foto su Facebook fa indignare il web

Fino a poco tempo fa Facebook bannava le mamme che decidevano di postare le loro foto mentre allattavano il proprio bambino, ma oggi al centro delle polemiche del web è l'immagine di una mamma che allatta il suo bambino mentre fuma marijuana da una pipa ad acqua.

da , il

    Allatta fumando marijuana: la foto su Facebook fa indignare il web

    Una giovane mamma sta facendo indignare il web dopo aver postato su Facebook la sua foto mentre allatta fumando marijuana. La foto, postata inizialmente in un gruppo chiuso, è stata in seguito divulgata pubblicamente sui social provocando sdegno e irritazione. Moltissimi i commenti e i messaggi irritati da ogni angolo del mondo, tanto da far prendere alle due donne la decisione di cancellare i propri profili dai social network.

    Avevo bisogno di un posto sicuro in cui condividere questa bella immagine“.

    Kayla Marlow, una giovane mamma di Portland in Oregon, Stati Uniti, aveva postato la foto incriminata con una didascalia che potrebbe sembrare del tutto innocente.

    In realtà la foto ritrae lei e l’amica mentre utilizzano un bong, una pipa ad acqua utilizzata per fumare tabacco, cannabis e in questo caso marijuana, mentre sta allattando il suo bambino.

    La Marlow aveva deciso di condividerla in un gruppo chiuso di Facebook denominato CannaParentingSupport.V420, di cui non si trova più traccia, dedicato a genitori che fanno uso di cannabis.

    Ma sui social si sa che nulla è veramente privato, e da che nessuno all’interno del gruppo aveva commentato in modo negativo l’immagine, una volta divulgata al di fuori e quindi visibile da qualsiasi iscritto sul social network di Mark Zuckerberg, la giovane mamma è stata subissata da accuse riguardo alla pericolosità delle sue azioni nei confronti del figlio di poche settimane.

    Un gesto sconsiderato non solo per il problema che gli stupefacenti possono passare dalla madre al neonato, ma anche per le conseguenze che può portare l’essere sotto l’effetto di sostanze che provocano una diminuzione dell’attenzione e possibili incidenti. Chi consuma marijuana può infatti arrivare ad avere anche forti allucinazioni.

    In Oregon fumare erba è legale ma questo non ha impedito alla Marlow di essere giudicata una cattiva madre, tanto da farle decidere di cancellarsi da Facebook.

    Ricordiamo che la marijuana è la droga illegale più utilizzata negli Stati Uniti, ma anche in Europa, e che il suo principio attivo, l’THC, quando viene fumato passa dai polmoni a tutto il corpo attraverso il flusso sanguigno. Il Dipartimento dello Sviluppo e della Salute Pubblica del Colorado segnala in proposito che l’THC passa dal latte materno e ha effetti negativi sui bambini che lo assumono.

    Uno studio presentato alle Società Accademiche Pediatriche Statunitensi ha inoltre evidenziato che la sola esposizione al fumo di marijuana può avere un forte impatto sulla salute e lo sviluppo dei bambini e che questa non dovrebbe mai essere fumata in loro presenza.

    Dolcetto o scherzetto?