Alimentazione in gravidanza, gli omega 3 fanno bene al nascituro

da , il

    alimentazione gravidanza omega 3

    L’alimentazione in gravidanza deve essere molto curata, per assicurare una salute forte al bambino e un corretto sviluppo. È stato questo il tema trattato durante il congresso di “Ginecologia, medicina della riproduzione e ostetricia” organizzato dalla SIOG (Società Italiana di Oncologia e Ginecologia), e durante l’evento ancora una volta si è parlato dell’importanza di assumere gli omega 3 durante la gestazione. Vediamo insieme perché gli acidi grassi sono così importanti.

    “Gli acidi grassi omega-3 a catena lunga sono un elemento cruciale per lo sviluppo cerebrale, del tessuto nervoso e della retina del feto e mettono il neonato, al momento della nascita, in una condizione di massimo vantaggio intellettuale e di riduzione del rischio di future forme allergiche”, ha spiegato il dottor Riccardo Pina.

    Esistono due omega 3 importanti: EPA (acido eicosapentaenoico) e DHA (acido docosaesaenoico). Il primo aiuta il cuore e il sistema immunitario, il secondo gli occhi, il sistema nervoso centrale e il cervello. È proprio il DHA a essere molto importante durante la gestazione (soprattutto l’ultimo trimestre) e l’allattamento. Consumare omega 3 riduce il rischio di parto prematuro e di conseguenza aiuta il bambino ad avere un regolare sviluppo, evitando eventuali problemi fisici o neurologici.

    Per assumere omega 3 bisogna soprattutto mangiare pesce. Molte volte abbiamo parlato però dell’inquinamento dei pesci (molti contengono mercurio e piombo). In gravidanza bisogna fare attenzione a tutto, quindi accordatevi con il vostro ginecologo per assumere magari in integratore a base di olio di pesce. Deve essere però il medico a prescriverlo.