Alimentazione bambini: più intelligenti con i cereali

da , il

    Alimentazione bambini cereali

    Nell’alimentazione dei bambini non possono mai mancare i cereali. Il loro cervello in pieno sviluppo, infatti, ha necessità di carburante di qualità per poter espandere al massimo le proprie potenzialità. La benzina che permette la crescita nei bambini e negli adolescenti arriva, naturalmente, dal cibo, ecco perchè è così importante far in modo che il loro organismo sia nutrito con gli alimenti giusti. I cereali appartengono a quella categoria di sostanze che sono indispensabili nella dieta infantile per permettere uno sviluppo corretto, soprattutto perchè agiscono a livello cerebrale.

    Vediamo meglio, dal punto di vista scientifico. I cereali integrali o semi raffinati, son ricchi di elementi (vitamine, fibre, aminoacidi) essenziali per la formazione dei neurotrasmettitori che permettono la comunicazione fra le cellule cerebrali. In altre parole, grano, miglio, orzo, avena e riso, cucinati in modo equilibrato e proposti quotidianamente e in quantità giuste per l’età del minore, gli forniscono appunto quel carburante che permetterà al suo cervello di svilupparsi al massimo delle sue potenzialità.

    Un bambino che mangia cereali, soprattutto se integrali, è dunque messo nelle condizioni ideali per diventare intelligente e aprire la sua mente all’apprendimento. Buone notizie per noi italiani, che inseriamo i cereali nella nostra dieta mediterranea da sempre. Occhio, però, a quali cereali e in quale forma compaiono sulle nostre tavole. Vediamo i migliori per la salute dei nostri bambini:

    • Kamut e grano saraceno sono ottimi per dare una “sveglia” al cervello, fornendo energia a basso tenore di zuccheri. Leggeri e digeribili, questi cereali andrebbero consumati, ad esempio, nella colazione del mattino, prima che i bimbi vadano a scuola.
    • Avena e orzo sono perfetti, invece, per l’umore. Sono ricchi di sostanze che agiscono a livello di sistema nervoso, rasserenando e aiutando a scacciare stress e nervosismo. Per la cena, ad esempio, una buona zuppa con questi cereali sarà una scelta azzeccata.
    • Il miglio è un cereale un po’ dimenticato. Invece è pieno di virtù, sotto forma di vitamine del gruppo B e PP, e di fosforo e agisce, quindi, sulla memoria del piccolo, aiutando a rafforzarla.

    Tenete a mente le qualità di questi ottimi alimenti, che dovrete scegliere in forma integrale, possibilmente, e cucinare in modo naturale e gustoso. I fiocchi di cereali sarebbe meglio servirli puri, senza zuccheri aggiunti, che fornirebbero solo un sovraccarico glicemico, ma non energetico. Anche i pani e le fette biscottate arricchite con orzo, avena, ecc. sono un ottimo sostituto a quelle normali. Parola d’ordine: variare!