Agevolazioni famiglia 2017: tutte le novità

Agevolazioni famiglia 2017: tutte le novità

Per il 2017 sono usufruibili molte delle agevolazioni del 2016 con alcune novità

da in Attualità per mamme, Bambini, Bonus famiglia, Famiglia
Ultimo aggiornamento:
    Agevolazioni famiglia 2017: tutte le novità

    Le agevolazioni famiglia 2017 sono state decise in seguito ad una lunga riunione tenutasi il 15 ottobre 2016, dove il Governo ha varato una manovra da 27 miliardi, con 600 milioni dedicati agli aiuti per famiglie. Fra le novità, il “premio mamma domani“, che prevede un contributo di ottocento euro per tutte le famiglie, indipendentemente dal reddito, erogati già prima della nascita del bambino. Ci saranno poi alcune novità per l’iscrizione agli asili nido e per il bonus bebè 2017.

    Il pacchetto famiglia 2017, varato dal Governo, contiene alcune interessanti novità a favore delle famiglie a basso reddito e non solo. Prima fra tutte, “mamma domani“, un assegno pari a 800 euro, riservato a tutti i nati dal 1°gennaio 2017. Questi soldi potranno essere già richiesti durante la gravidanza, per sostenere le prime spese per il neonato, le visite mediche e i test. Questa misura non sostituisce il bonus bebè ma si aggiunge al vecchio incentivo.

    Il Bonus Bebè si riconferma anche per il 2017 ma non aumenta. Il suo ammontare è pari a 80 euro mensili per tre anni a partire dalla nascita del figlio alle famiglie con Isee inferiore ai 25 mila euro. Per i nuclei con Isee inferiore a 7.000 euro l’anno, sale a 160 euro al mese. Secondo alcune novità, questa agevolazione potrebbe essere prolungata fino ai 5 anni del bambino.

    Il bonus bebè può essere richiesto dai genitori dei bambini nati o adottati tra il 1° gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017, fino ai tre anni del bambino oppure fino ai tre anni dall’ingresso del figlio adottivo nel nucleo familiare in seguito all’adozione.

    Il Buono-Nido è un voucher fino a mille euro l’anno, erogato per i primi tre anni dei bambini nati dal 1°gennaio 2016, per affrontare il costo della retta degli asili nido pubblici e privati. Anche il buono-nido verrà garantito a tutti, indipendentemente dal reddito.

    Vengono confermati anche per il 2017, il Bonus baby sitter e asilo nido, riservati a tutte quelle madri che al posto di fruire del congedo parentale, decidono di affidare i figli a un asilo nido o a una baby sitter. I voucher e i contributi hanno un valore pari a 600 euro mensili, e sono riconosciuti per un massimo di 6 mesi.

    Il Fondo Credito Bebè garantirà alle famiglie dei prestiti a tasso agevolato, erogati dalle banche convenzionate. Per sostenere questa manovra, il Governo ha stanziato 60 milioni di euro complessivi, nei prossimi tre anni.

    Ti potrebbero interessare anche:
    - Bonus babysitter e asilo nido 2017: come funziona e come richiederlo
    - Bonus bebè 2017: a chi spetta e le informazioni Inps
    - Bonus famiglia 2017: a chi spettano e come si richiedono
    - Bonus gravidanza 2017: Mamme Domani, come richiederlo e quali i requisiti
    - Bonus asilo nido 2017: requisiti, domanda e come richiederlo

    632

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Attualità per mammeBambiniBonus famigliaFamiglia

    Speciale Pasqua

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI