20 curiosità che non sapevi sui bambini

20 curiosità e informazioni divertenti tutta scoprire sui bambini, sui neonati, sulle loro caratteristiche e peculiarità meno ovvie e conosciute.

da , il

    20 informazioni curiose sui bambini: 20 curiosità e notizie che, forse, non tutti sanno sui neonati e i bimbi. Dallo sviluppo dei loro sensi ai numeri e alle statistiche in merito alla loro nascita. Ecco una ventina di informazioni tutte da scoprire, un mondo nuovo di notizie per vedere anche il lieto evento, il più lieto per ogni mamma e papà, da un punto di vista e da una prospettiva completamente differente.

    1. I difetti congeniti in Cina

    In Cina un bambino nasce con un difetto congenito ogni 30 minuti: in quel Paese l’incidenza dei difetti alla nascita è cresciuta del 40% dal 2001.

    2. La grandezza degli occhi

    La grandezza degli occhi dei bambini è pari al 75% di quella degli adulti, ma la loro visione è pari al 20/400. Dopo sei mesi, la vista dei piccoli dovrebbe raggiungere quota 20/20.

    3. Dove girano la testa i neonati

    I neonati, secondo i dati raccolti dagli esperti, girano più spesso la testa verso destra che verso sinistra.

    4. L’orecchio interno dei neonati

    L’orecchio interno è l’unico organo di senso a svilupparsi completamente prima della nascita. Raggiungere la sua grandezza completa a metà della gravidanza.

    5. Le papille gustative dei bambini

    Un bambino ha circa 10.000 papille gustative, molte più di un adulto. Non sono solo sulla lingua ma anche ai lati, sul retro e sul tessuto della bocca. Poi queste papille gustative extra tendono a scomparire.

    6. Le ossa dei bimbi sono tantissime

    Gli adulti hanno 206 ossa. Quando i bimbi nascono ne hanno 300. Con la crescita il loro assetto scheletrico cambia e il numero delle ossa diminuisce.

    7. Il sorriso dei bambini è una rarità

    I bambini sono gli unici cuccioli di primati che sorridono ai loro genitori; in natura il sorriso tra cuccioli e genitori è una vera rarità.

    8. I neonati prematuri famosi

    Alcuni neonati prematuri famosi: Albert Einstein, Charles Darwin, Isaac Newton, Jean-Jacques Rousseau, Napoleon Bonaparte, Mark Twain, Pablo Picasso, Auguste Renoir, Stevie Wonder, Johann Goethe e Sir Winston Churchill.

    9. Il primo bambino del 1978

    Nel 1978 la prima nascita dell’anno è stata particolare, almeno geograficamente; il primo bambino è nato in Antartica e il suo nome era Emilio Marcos Palma.

    10. Le nascite negli Usa

    Ogni anno, solo negli Stati Uniti, nascono più di quattro milioni di bambini, un numero davvero importante di nuovi nati .

    11. Riconoscere la mamma

    Un bambino può riconoscere l’odore e la voce della madre alla nascita. Dopo le prime settimane di vita il piccolo sa riconoscere le differenze tra la madre e gli altri adulti.

    12. Il suo primo sorriso

    Il primo sorriso “sociale” del bimbo avviene tra la quarta e la sesta settimana di vita; è solo da questo momento che sorride alle persone che lo circondano.

    13. Il peso dei bimbi di maggio

    I bambini nati durante il mese di maggio in media pesano 200 grammi in più rispetto a quelli nati in altri mesi, almeno secondo le statistiche degli esperti.

    14. Le mamme single sono sempre di più

    Il numero dei bambini nati da donne single ha raggiunto cifre record. Nel 2010 c’erano 9,8 milioni di mamme single che vivevano con bambini under 18 solo negli Stati Uniti. Erano 3,4 milioni nel 1970.

    15. Il cuore dei bambini batte forte

    Al momento della nascita il cuore di un bimbo batte 180 battiti al minuto. Nell’arco di poche ore il ritmo scende a quota 140 battiti. A un anno di età arriva a 115 battiti al minuto e in un adulto la media è di 70-80 battiti al minuto.

    16. Il profumo della mamma

    Le ricerche confermano che il bambino risponde positivamente al profumo del seno materno, mentre ignora quello delle altre donne.

    17. La mamma bambina

    Lina Medina, una ragazza peruviana di cinque anni, è stata la mamma più giovane di sempre. Diede alla luce un bambino il 14 maggio del 1939.

    18. I bambini e il nuoto

    I bambini nascono con un’attitudine naturale a nuotare e sono in grado di trattenere il fiato, ma questa abilità scompare velocemente.

    19. L’etimologia del termine infante

    Il termine “infante” deriva dal latino “infans” cioè colui che non è in grado di parlare, perché i bambini quando nascono, per la prima fase della loro vita, non sono in grado di comunicare verbalmente.

    20. L’unicità degli oggetti per i bimbi

    Intorno ai sei mesi un bambino impara che ogni oggetto è unico. Prima la distinzione tra oggetti diversi non esiste.