10 falsi miti sull’allattamento

10 falsi miti sull'allattamento che vanno sfatati per fare chiarezza su questa fase così delicata ed emozionante del rapporto madre figlio.

da , il

    10 falsi miti sull’allattamento. Sì perché ogni aspetto della vita, da quelli più banali a quelli più profondi e significativi, può essere circondato da una serie di falsi miti, convinzioni popolari errate e dubbi che non hanno mai avuto risposte davvero convincenti. E l’allattamento al seno non fa sicuramente eccezione.

    1. Meglio mangiare per due

    Falso, come del resto è decisamente falsa la stessa affermazione riguardo alla gravidanza. In questa fase la mamma non deve mangiare doppio, ma dovrebbe mangiare meglio, seguendo una dieta equilibrata e salutare, varia e non troppo calorica. Da sfatare anche il mito che i legumi possono provocare le coliche nel neonato: l’unico alimento a rischio in tal senso è il latte vaccino.

    2. C’è un tempo stabilito

    Decisamente no, non ci sono tempi prestabiliti o impostati. Quando si tratta di capire per quanto tempo allattare il piccolo a ogni poppata è proprio il diretto interessato, cioè il neonato, a dettare le regole.

    3. Evitare alcuni cibi

    Come già anticipato prima se è vero che l’alimentazione della neo mamma che allatta dovrebbe essere varia ed equilibrata, non sono da mettere in conto particolari limitazioni. Non vanno vietate spezie o altri sapori più forti perché i bambini devono abituarsi fin da subito alla varietà.

    4. Non sempre si può allattare

    Molti pensano che l’allattamento non sia per tutte, ma non è davvero così. Allattare è questione di fisiologia, quindi tutte le donne, tranne rare eccezioni, possono farlo perché sono fisiologicamente predisposte allo scopo. Secondo le statistiche ufficiali la percentuale delle mamme che non possono allattare per problemi fisici è di due su 10mila circa.

    5. Meglio fare la doppia pesata

    Assolutamente no, anzi. Perché mettere il piccolo sulla bilancia prima e dopo ogni pasto per accertarsi che abbia mangiato a sufficienza rischia di creare più stress e ansia nella neo mamma.

    6. Bere tantissimo è fondamentale

    Idratarsi bene è importante, ma non serve bere quantità eccessive di acqua durante l’allattamento. La solita quantità giornaliera consigliata, circa due litri di acqua, può essere sufficiente. In aggiunta, si possono poi consumare anche benefiche tisane o infusi, mentre sono da limitare tè e caffè.

    7. Anche il papà deve dar da mangiare al piccolo

    Un po’ alibi un po’ diceria. Nei primi mesi di vita del bimbo, prima dello svezzamento, quando il latte è l’unico protagonista della sua dieta, non è necessario che il papà svolga un ruolo anche durante i pasti. Non è fondamentale il biberon per stabilire un legame padre figlio.

    8. Niente rapporti sessuali

    Perché mai? La credenza popolare vuole che durante l’allattamento mamma e papà dovrebbero comportarsi come fratello e sorella, ma la convinzione è assolutamente priva di fondamento. Un’unica raccomandazione: meglio informarsi bene sul metodo contraccettivo da utilizzare.

    9. In caso di mastite va sospeso l’allattamento

    La mastite è un’eventualità tanto antipatica quanto dolorosa che però non impone uno stop forzato dell’allattamento. Anzi. Trattandosi di un ingorgo mammario che sfocia in infiammazione, si possono fare impacchi caldi e svuotare il seno massaggiandolo, ma senza interrompere l’allattamento.

    10. La birra fa latte

    Una frase che si sente dire spesso. Una falsa credenza popolare che fa gioco a molte neo mamme che amano questa bevanda. Ma sempre di falsa convinzione si tratta. Da ricordare che un bicchiere di birra ogni tanto, durante il pasto, non fa male.